Risposta a “Qualcuno smentisca le cazzate di Grillo”


GrilloNavigando tra i vari blog mi è capitato di imbattermi in quest’articolo “Qualcuno smentisca le cazzate di Grillo” scritto da (se ho capito bene) un ingegnere ambientale.
Mi viene spontaneo fare una “critica alla critica” in quanto sarà pur vero che Grillo dirà tante cose non proprio esatte su temi specialistici, ma è altrettanto vero che egli è un comico che si presenta sempre come tale e soprattutto mai come politico. L’Italia è un paese dove per informarti a pieno su determinati temi lo puoi fare con grosse difficoltà a tue spese.
Ma l’interrogativo fondamentale sul quale porre la propria attenzione a mio avviso è il seguente:”E’ tanto normale che problemi della portata di quelli che stanno, con grande impeto, venendo fuori e che coinvolgono direttamente la vita politica e soprattutto i politici di questo paese debbano essere portati a conoscenza dell’opinione pubblica da un comico?”.
Tutti parlano o sparlano di Grillo, ma nessuno punta la freccia della propria attenzione su quelli che sono i problemi reali.
Anche io sono un laureato, in Architettura, ed amerei tanto potermi definire un “professionista” o meglio ancora “libero professionista”, ma non riesco a farlo senza sentirmi a disagio con ciò che tale termine definisce esattamente.
E questo non accade perché c’è mancanza di capacità e/o di voglia di fare. Questo accade perché la politica ormai è sfociata ed ha stravolto anche il campo delle professioni. Ed in questi casi è normale che le capacità, la voglia fare contino nulla al confronto di amicizie e commistioni. In queste condizioni, diventa normale che un comune come quello di Gaeta che indice un bando per affidare l’incarico di Responsabile del Procedimento del settore Urbanistica, non ti ammetta al colloquio, non perché non hai i requisiti professionali per tale incarico, ma semplicemente perché non hai allegato una copia del documento di riconoscimento alla tua richiesta di partecipazione e che alla tua richiesta di riformulare l’atto di non ammissione ti risponde che nel bando c’era ben specificato che tale documento era fondamentale per essere ammessi al colloquio. Ed allora capisci che tutto sommato, se tutto questo accade normalmente e soprattutto con una totale impunità, non puoi che prendere atto della realtà e ripiegare su ciò che ti offre il misero mercato del lavoro.
Tutti attribuiscono queste problematiche ad errori di valutazione da parte delle correnti politiche, c’è addirittura chi crede che i politici non siano a conoscenza di tali disagi. La realtà è una sola, tutto questo non solo è ben chiaro ai politici, ma è esattamente ciò che essi hanno voluto, è l’obbiettivo perseguito dalle loro politiche. Perché è nelle emergenze che si possono tranquillamente prendere scelte sbagliate; è nel “mal comune” che si nasconde e si confonde il “malcostume”, ed in questo la Campania ne è un esempio emblematico.
Prima di Grillo c’è stato “mani pulite”, un movimento morto durante l’allattamento con il passaggio di Di Pietro dall’altra parte del banco e con la legalizzazione di tutti i reati per cui i vecchi politici (o meglio quelli che si voleva far fuori) venivano condannati. In pratica un semplice avvicendamento della seconda linea con la prima, altro che seconda repubblica.
A me Grillo piace non tanto e non solo per ciò che dice ma soprattutto per il grande riflesso mediatico conseguente al suo modo di fare che non ha avuto eguali in passato, ma soprattutto perché il suo messaggio non riesce ad essere (almeno per ora) filtrato dalla stampa politicamente controllata per cui è più facile credere a lui che non alla “Casta” che da secoli ci racconta solo frottole. Se poi son rose fioriranno. C’è solo da sperare che il risultato di tutto questo non si trasformi in un ulteriore avvicendamento della classe politica dirigente.
 

Annunci

2 Risposte

  1. Buonasera, sono un ingegnere informatico, specializzato nel settore dell’automazione, giovane e attualmente in carriera nel settore, concordo con la critica da lei citata, purtroppo non con la critica della critica come tale.

    Beppe Grillo ha varie sue idee, socialmente e politicamente valide, ma nell’ambito tencologico di cui spesso fa vanto ne lui ne chi gli sta vicino evidentemente ne sa molto.

    Nel nostro settore esiste la ricerca anche spesso svolta parallelamente a un’attività più remunerativa, la ricerca per noi ingegneri (la maggio parte) è fondamentale perchè fa parte della nostra passione…

    Come esperto del settore le posso comunicare che molte cose citate da grillo non hanno il minimo fondamento scientifico le faccio alcuni esempi:
    la produzione di idrogeno per la locomozione a celle di idrogeno (o a fusione) prevede la scissione dell’acqua e un grandissimo utilizzo di energia elettrica…l’energia elettrica è prodotta con i metodi tradizionali, un sistema di movimento a idrogeno costerebbe VERAMENTE TANTA energia elettrica prodotta con le nostre attuali centrali…l’emissione sarebbe addirittura superiore, (e un costo esponenzialmente superiore) nel caso dell’idrogeno a fusione si consumerebbe anche ossigeno in fase di locomozione…doppio consumo…oltre alla questione che l’idrogeno è meno comprimibile (quindi poco serbatoio) e molto pericoloso in caso di incidenti (alte pressioni…altro che gpl). Il motore elettrico invece rimane ancora il miglior mezzo di locomozione può dare il 100% di guadagno (conversione pura di energia elettrica in spostamento…almeno in teria ma i motori buoni raggiungono anche il 94%…non male) con un valore di coppia immediato che si aggira ai 270 cavalli…ovvero eccezzionale soprattutto in città dove bisogna fermarsi e ripartire spesso…in opposizione al 38-40% di guadagno dei motori diesel (benzina ancora meno) questo vuol dire che il 60% dell’energia viene persa in temperatura e altro (quindi serve più carburante)…il miglior compromesso sarebbe l’auto elettrica con pila ricarca bile esistono sperimentazioni in corso per ottenere pile dalla durata superiore alle pile a litio attuali… ricordo che le auto elettriche nn sono giocattolini di plastica, possono essere veicoli ben più grossi (es: tram) perchè la potenza di trazione elettrica e attualmente imbattuta rispetto motori termici (benzina-diesel)…

    Il guadagno dei pannelli solari, soprattutto in città è irrisorio e invasivo, utili invece per l’eliminazione di sistemi di riscaldamento acqua a gas e simili (hanno un guadagno nettamente superiore)…

    Sistemi di spostamento di massa ad alta velocità su rotaia e locomozione elettrica sono ideali per spostamento di grandi carichi a costo irrisorio (quello elettrico) a velocità nettamente inferiori (con diminuzione di traffico su strade gommate…minor manutenzione strade…le rotaie sono più durature…)

    Inoltre io abito a Roma, il servizio bus fa veramente schifo…gli autobus arrivano…avvolte…spesso con 50min di ritardo anche…stracolmi…imbottigliati anche nel traffico..spesso si rompono sulla strada….ci si mette il triplo…basterebbe dire anche a veltroni che per diminuire il traffico (visto che le linee bus ci sono) basterebbe renderle più efficenti e umanamente accettabili …io mi reco in studio ogni giorno almeno 4 volte con la macchina impiegandoci 25min circa…un bus fa la stessa strada…identica, mi costerebbe 20€ al mese invece che 100€ e+ a mese di benzina… altri 15 miei collaboratori fanno la stessa identica cosa provenendo da locazioni diverse…se sale su un bus..sempre se arriva…noterà che è pieno di zingari, extracomunitari con i borsoni..neanche un residente, neanche un italiano, secondo lei perchè? perchè gli italiani vogliono fare i ricchi? no sinceramente io ho preso il bus da giovanissimo perchè non avevo la macchina, ora ho la macchina (come tutti gli italiani residenti…) impiego 25 minuti per fare la stessa strada che il bus fa in 1 ora e 1 quarto se passa subito, stando seduto, non impiedi in mezzo a tantissima gente e borsoni vari, con un aria anche respirabile…perchè dovrei prendere il bus? arriva prima? è più comodo? è pulito?

    Sinceramente vedo il bus, abbastanza inutile attualmente quindi solo un mezzo grosso e pesante che inquina molto di più (visto che non sono neanche revisionati e emettono fumi molto neri…chi è del settore capirà)…
    con questo concludo dicendo che le soluzioni le abbiamo, anche in Italia, sotto gli occhi ogni giorno… il problema è il menefreghismo, la speculazione (di argomenti seri a propaganda politica) e l’ignoranza….

    Buon proseguimento

  2. riguardo la locomozione su rotaia volevo dire “a velocità nettamente SUPERIORI” non inferiori.

    Inoltre ho commesso vari errori (scusate vado di fretta :P) come per esempio: avvolte–>a volte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: