Ci stanno ammazzando


Emergenza rifiuti

 

 

 

Annunci

RIFIUTI -NAPOLI: 70 MILIONI DI STIPENDI SPRECATI.RACCOLTA DIFFERENZIATA MAI AVVIATA. LO SCANDALO DEL BACINO NAPOLI 5 « www.irpinianelmondo.it


RIFIUTI -NAPOLI: 70 MILIONI DI STIPENDI SPRECATI.RACCOLTA DIFFERENZIATA MAI AVVIATA. LO SCANDALO DEL BACINO NAPOLI 5 « www.irpinianelmondo.it

Diossina, intervista al tossicologo Antonio Marfella


FONTE: Pupia.tv

di Antonio Arduino del 2/04/2008

NAPOLI. Secondo i dati ufficiali della procura sammaritana più di 2500 siti della Regione Campania sono stati trasformati in discarica, legalmente o illegalmente. Discariche in cui, come dimostrato dalla magistratura, si sversa di tutto: dai rifiuti solidi urbani ai rifiuti speciali provenienti da industrie e ospedali, ad ogni tipo di sostanze tossiche, provenienti anche da fuori regione. In questo quadro di inquinamento ambientale ha senso parlare di allarme diossina nell’uomo? E se ha senso, quali sono i limiti di diossina che l’organismo umano più sopportare? E dopo averli superati che cosa succede? E per non superarli …Continua, segue Video 

La compagnia dei consorzi nella bufera campana


Fonte: pupia.tv/campania 

Molti paesi e città della Campania continuano ad essere invasi dai rifiuti ed anche il nuovo Commissario Straordinario, Gianni De Gennaro, sembra incontrare non poche difficoltà ad affrancare la regione da un disastro di immane proporzioni.

Non tutte le zone della Campania sono per fortuna interessate allo stesso modo dall’emergenza dei rifiuti, soprattutto perchè non tutte praticano la raccolta differenziata a livelli trascurabili. E lo conferma lo stesso recente Rapporto 2007 dell’Agenzia per la protezione dell’ambiente e per i servizi tecnici. In Campania, secondo i dati dell’APAT, il dato complessivo relativo alla raccolta differenziata dei rifiuti raggiunge l’11,3%, ma all’interno di un mosaico eterogeneo: la raccolta differenziata si attesta, infatti, intorno al 20% nelle province di Salerno (21,3%) e Avellino (19,3%), per poi ridursi in riferimento alle province di Benevento (13,3%), Caserta (9,5%) e Napoli (8%)[1].

La situazione nelle aree del napoletano e del casertano ha, ormai, Continua a leggere

PADRE ALEX ZANOTELLI – ISTITUZIONI E CAMORRA ALLA BASE DEL PROBLEMA RIFIUTI A NAPOLI « COMUNE DI TAGGIA – Lista è Tempo – GendusoSindaco


PADRE ALEX ZANOTELLI – ISTITUZIONI E CAMORRA ALLA BASE DEL PROBLEMA RIFIUTI A NAPOLI « COMUNE DI TAGGIA – Lista è Tempo – GendusoSindaco

Giugliano. Raccolta differenziata, adottato il piano comunale con ordinanza del Sindaco. Pronto anche un portale con un blog aperto ai commenti e agli interventi dei cittadini. « www.cirobiondi.it


Giugliano. Raccolta differenziata, adottato il piano comunale con ordinanza del Sindaco. Pronto anche un portale con un blog aperto ai commenti e agli interventi dei cittadini. « www.cirobiondi.it

EMERGENZA RIFIUTI. L’ASSESSORE REGIONALE VELARDI: ” SE A NAPOLI QUALCHE RISTORANTE CHIUDE E’ PERCHE’ SI MANGIA MALE”.SCONTRO CON GLI OPERATORI TURISTICI « www.irpinianelmondo.it


EMERGENZA RIFIUTI. L’ASSESSORE REGIONALE VELARDI: ” SE A NAPOLI QUALCHE RISTORANTE CHIUDE E’ PERCHE’ SI MANGIA MALE”.SCONTRO CON GLI OPERATORI TURISTICI « www.irpinianelmondo.it